Non solo la pelle, anche gli occhi vanno protetti

Non solo la pelle, anche gli occhi vanno protetti
10 Giu 2017

Finalmente arriva l’estate, tempo di spiaggia e giornate all’aria aperta: un toccasana per umore e salute. Ma non bisogna dimenticare di proteggere gli occhi.

L’esposizione ai raggi Uva e Uvb e il riverbero possono danneggiarli ed è ormai evidente la correlazione con alcune patologie oftalmiche a breve e a lungo termine.

Anche la luce blu, emessa da tablet e computer ma anche dal sole, può affaticare la vista e provocare nel tempo cataratta e degenerazione maculare.

Infine le lampade o i lettini abbronzanti rischiano di sensibilizzare la cornea, soprattutto se non si mette l'occhialino di protezione.

Allora qual è il modo giusto di difendere gli occhi?

Un paio di occhiali da sole di qualità è la barriera più efficace: è fondamentale sceglierli con cura, dotati di un filtro anti-UV e del libretto in cui è indicato il grado di protezione, che va da 1 a 5. È bene diffidare dei tanti modelli venduti in spiaggia o sulle bancarelle dei mercati: si tratta il più delle volte di occhiali contraffatti che non garantiscono una protezione efficace.

Bambini e anziani sono le due categorie più restie ad indossare occhiali da sole, ma non bisogna dimenticare che sono proprio queste le fasi della vita in cui l’occhio è particolarmente sensibile, perché in crescita o perché soffre di scarsa lacrimazione.

Da Punti di Vista trovi occhiali da sole da uomo, donna e bambino: tanti modelli e stili diversi, accomunati dalla qualità!